Ogni riccio è un capriccio? Niente panico!

Con i consigli degli esperti parrucchieri Hair Studio’s, i prodotti giusti e poche semplici mosse, la gestione dei capelli ricci non sarà più un problema, anzi la tua chioma mossa e vaporosa diventerà un punto di forza!

 

curl hair

 

  •  Sotto la doccia: momento detersione

Lavare e idratare contemporaneamente i tuoi ricci? Mescola una piccola quantità di shampoo con una bella quantità di balsamo. Applica la miscela a partire dalla sommità della testa, massaggia accuratamente il cuoio capelluto, concentrandoti soprattutto dalle radici e dopo pochi minuti prosegui verso le punte.

Questo ti permetterà di lavare i tuoi capelli senza privarli di quegli oli naturali che evitano la secchezza e la fragilità.

Usa sempre un prodotto specifico ideato per chi ha i capelli ricci, che li renderà più elastici ed eliminerà l’effetto crespo.

Ricorda di pettinarli solo durante l’applicazione della maschera o del conditioner: assolutamente vietato ripettinarli dopo aver risciacquato.

 

  •  Butta via la spazzola!

Usare regolarmente la spazzola contribuisce a smontare i ricci e a provocare la rottura del capello accentuando l'odioso effetto crespo.

Usa invece un pettine a denti larghi, o direttamente le dita, per districare i capelli mentre sono bagnati.

Se poi hai bisogno di districarli durante il giorno, inumidisci le ciocche interessate e usa le dita per pettinarli con delicatezza.

 

  • Come asciugarli

Per tamponare i capelli ricci usa una t-shirt.

L'asciugamano assorbe troppa acqua e umidità e può accentuare il crespo. La t-shirt toglie, invece, solo l'acqua in eccesso, aiuta a scolpire i tuoi ricci ed evita l'effetto arruffato.

Inoltre, a differenza della spugna, è più delicata ed elimina in misura decisamente inferiore gli oli naturali protettori dei capelli.

Secondo step, applica con cura un prodotto pre-piega protettore del calore e facilitatore dello styling.

Infine è d’obbligo l’utilizzo del diffusore e non toccare i capelli durante il processo di asciugatura. Con l’eccessivo e frequente tocco delle mani si rischia di consumare il prodotto pre-piega specifico e di spettinare la chioma.

 

  • A letto con il raso (o la seta)

Per il cuscino non usare una federa in cotone, ma cambiala con una in raso o in seta per evitare che i capelli siano ingarbugliati e annodati al mattino.

Se poi dormi con i capelli raccolti in un grosso "ananas" manterrai inalterata la forma dei ricci. 

 

  • Pioggia, vento e umidità? Vai di raccolto

Nei giorni piovosi, ventosi o particolarmente umidi opta per un raccolto. In questo modo eviterai che i capelli si increspino visibilmente.

Se proprio non vuoi saperne di legarli, almeno indossa un cappello.

  

  • Piastra, no grazie!

Vietato l’uso della piastra per non rovinare i ricci naturali!

I tuoi capelli hanno bisogno di rimanere naturali.

Puoi stirarli occasionalmente, ma esagerare rischierà di rovinarli, farli diventare spenti e opachi e li renderà ancora più difficili da domare.

Per ridare tono ai ricci, nei giorni successivi allo shampoo, puoi bagnare le mani e tamponare i capelli in modo da riattivare il prodotto pre-piega.

Asciugali poi con il diffusore per un massimo di cinque minuti.

 

  • Usa prodotti specifici per domare i ricci

Accentua il riccio, scolpiscilo, rendilo un'opera d’arte!

Per le occasioni speciali, usa piuttosto un ferro arricciacapelli per ottenere ricci perfetti e boccoli elastici degni di una diva da red carpet!

Non dimenticare però di usare prodotti specifici per ricci definiti e divertenti.

Scopri la linea Kérastase Discipline per prenderti cura della tua chioma o prova Killer Curls di Kevin Murphy per uno styling curato e sensuale.